Escursioni e itinerari in Bulgaria

Escursioni e itinerari BulgariaPianificare litinerario della propria vacanza è una delle esperienze più piacevoli della programmazione di un viaggio. Certamente partire senza una meta ben definita, oltre ad avere chiara in mente la nazione che si vuole visitare, ha il suo fascino, dovuto all’improvvisazione. Ma, specialmente se si hanno bambini al seguito, oppure se si ha poco tempo a disposizione, tracciare un itinerario, anche di massima, ha molti vantaggi. Inoltre programmare un itinerario consente di immergersi già un po’ nell’atmosfera vacanziera. La Bulgaria ha la peculiarità di offrire tantissime attrazioni e punti d’interesse tra cui è veramente difficile fare una scelta. Di seguito sono illustrati  i possibili itinerari, che potete combinare e variare come meglio credete, anche a seconda del tempo e di quello che 'trovate' lungo la strada.

La regione settentrionale (due settimane)

Prendendo il treno da Sofia e dirigendosi a nord, si arriva alla città di Vidin, sede della Fortezza di Baba Vida dove potrete passeggiare lungo il Danubio. Dopo aver pernottato qui, andate verso sud dove troverete la bellissima Belogradchik, famosa per le sue rocce particolari e per la fortezza.

Il mattino seguente recatevi in treno a Vratsa dove potrete passare un’intera giornata passeggiando sulle montagne lì vicino, dopodiché proseguite per Lovech. La zona vecchia della città è molto interessante; da visitare anche il Monastero di Troyan, che sorge nelle immediate vicinanze, dove sono esposti dei meravigliosi affreschi, i più belli del paese.

La tappa successiva sarà Veliko Târnovo, mentre per pernottare si può andare ad Arbanasi, nelle vicinanze. Prendetevi qualche giorno per rilassarvi e visitare il complesso di Etâr, il sito di Tryavna e il Monastero di Dryanovo. Dirigetevi quindi a Shumen, dove sorge la moschea più elaborata di tutto il paese, oltre ad una fortezza; da qui potete anche fare un’escursione a Kotel.

Si continua per Dobrich, dove si trova un interessante museo etnografico all’aperto. Arrivati sulle rive del Mar Nero, invece di finire in qualche rumoroso resort (se ne trovano parecchi lungo la costa), visitate la cittadina di Balchik. È un luogo tranquillo dove poter fare delle lunghe nuotate, anche se la spiaggia non è eccezionale, oppure visitare il giardino botanico e il palazzo della regina Marie che si trovano lì vicino.

I tesori del sud (due settimane)

Partendo in autobus da Sofia, puntate verso Blagoevgrad, una cittadina di provincia che non ha molto da offrire ma è comunque molto vivace ed ideale per pernottare. Dopodiché dirigetevi a Sandanski, famosa per essere la città che ha dato i natali a Spartaco, oltre ad essere un centro termale. Nelle vicinanze si trova Melnik, nota per i suoi vini e le piramidi di arenaria e se volete spingervi un po’ più in là troverete il Monastero di Rozhen.

 Lasciando alle spalle Sandanski, recatevi in autobus al borgo in montagna di Bansko, molto frequentato durante la stagione turistica invernale ed estiva, ma calmo e tranquillo negli altri periodi. Qui potrete rilassarvi facendo anche delle lunghe camminate nella campagna che lo circonda.

Proseguite quindi per Plovdiv, la seconda città più importante della Bulgaria: fermatevi un paio di giorni a visitare il centro storico, tra i meglio conservati del paese, e le tante gallerie d’arte. Da qui potete fare la gita della giornata per il bellissimo Monastero di Bachkovo.

Si riparte quindi verso sud, per raggiungere Smolyan, la città bulgara più alta e lunga  e con un bel clima fresco e vivace. Potete visitare il museo storico e andare a visitare in giornata il villaggio dei Rodopi di Shiroka Lûka, famoso per il festival dei kukeri e i ponti a schiena d’asino. La cittadina successiva è Devin: qui vi potrete attardare nelle sue terme per farvi fare dei massaggi rilassanti e una salutare seduta di idroterapia. Tenendo come base Devin, recatevi a visitare le suggestive grotte di Trigrad e Yagodina. Ritornate a Sofia direttamente o passando per Plovdiv.

Le strade del vino

Seguendo questo itinerario si possono scoprire le regioni vinicole bulgare più famose e degustare gli ottimi vini direttamente dalle aziende produttrici. Si inizia da Varna, dal Chateau Euxinograde: l’antico palazzo reale bulgaro racchiude nelle sue cantine secolari un vino bianco molto delicato della pianura costiera del Mar Nero. Proseguendo lungo la strada del Danubio, verso ovest, si arriva a Ruse, dove il più pregiato vino rosso della Bulgaria settentrionale, il Gamza, viene servito nei migliori ristoranti della zona.

Continuando verso sud, si arriva alla città di Plovdiv; dirigendovi 15 kmpiù a sud trovate Brestovitsa, dove le Cantine Todoroff vi delizieranno con il Mavrud, un delizioso vino rosso. Dirigendovi invece ad ovest, arriverete a Pazardzhik, passando dal villaggio di Ognyanovo per una visita all’azienda vinicola Bessa Valley Vineyards, di proprietà straniera. I Merlot e i Cabernet Sauvignon, prodotti dalla casa e che hanno ricevuto vari premi, verranno offerti durante i tour di degustazione.

Il tour si conclude nella zona sud-occidentale del paese, a Melnik, incastrato tra le rocce e le molte rovine medievali. Qui da oltre 600 anni si produce il Shiroka Melnishka, un corposo vino rosso festeggiato in ogni cantina, museo e ristorante della zona.

Voli economici per la Bulgaria seleziona il tuo aeroporto di partenza dall'Italia o dall'estero e scegli tra decine di compagnie, tra cui Ryanair, Easyjet e tante altre e vola con prezzi super convenienti. Risparmia fino al 50%...