Veliko Tarnovo

veliko tarnovo bulgariaFulcro amministrativo dell'omonima provincia, la città di Veliko Tarnovo (Veliko Tŭrnovo) è una delle località più note della Bulgaria, situata nella zona centrale del nord del paese e bagnata dal fiume Yantra. Antica capitale del secondo impero bulgaro, è anche chiamata “Città degli zar” e la sua particolarità architettonica la rende meta di molti turisti. Veliko è la città principale del nord della Bulgaria, centro economico, amministrativo, culturale ed educativo. Nel 2008 constava di 110000 abitanti, ma ad essi vanno aggiunte le 200 mila persone che vivono nell'area periferica.
 
La parte vecchia della città si erge su tre colline, prendendo quasi la forma di un anfiteatro: Tsarevets, Trapezitsa e Sveta Gora, tra cui si snoda lo Yantra, il fiume. Una quarta collina, Momina Krepost, si affianca anch'essa nella parte laterale del vecchio borgo. In città si possono vedere i palazzi del Patriarcato e dei sovrani bulgari, come anche costruzioni abitative ed amministrative. Il tutto è circondato da mura. Le chiese sono oltretutto numerose, perché nell'età medievale la città era un importante centro ecclesiastico, così come un centro culturale tra i  più importanti del regno. Numerose scuole d'arte portano oggi il suo nome. 
 
La storia di Veliko Tarnovo è ricchissima di eventi ed è stata così importante da designare la storia della Bulgaria intera. veliko tarnovo panoramaMercanti e viaggiatori di un tempo usavano confrontare la bellezza di Veliko con la grande Costantinopoli, mentre uomini più vicini a noi, come Le Corbusier ne elogiavano l'organica architettura. Altri ancora ne hanno decantato la “bellezza, la grandezza, la stranezza" (Philp Ward, scrittore) o la sua “atmosfera romantica, come poche altre città al mondo” (Helmut von Moltke, generale prussiano). Non ultime, le guide turistiche più rinomate oggi in circolazione (tra tutte la Lonely Planet), hanno individuato la città di Veliko Turnovo tra i 10 luoghi da visitare nel est Europa, alla stessa stregua di Praga, Cracovia e della Transilvania... come poter rinunciare a seguire i consigli di così tanti importanti viaggiatori? 
 
Fonti storiche risalenti al XIII secolo testimoniano il ritrovamento di insediamenti originari al periodo dei Traci, e questo denota l'antichità del posto. In epoca romana divenne la località più fortificata della regione e tale rimase per oltre cinque secoli. L'espansione perdurò con i due fratelli Pietro e Assen, ribellatisi al dominio bizantino, tanto che Turnovo venne proclamata capitale della Bulgaria. Situata a circa metà strada tra Sofia e Varna, Veliko Tarnovo può ancora oggi legittimamente rivendicare il titolo di più ricca città della Bulgaria in termini di monumenti storici: chiese secolari, in stile tipicamente balcano, abitazioni antiche e una fortezza medievale (Tsarevets) a dominare la città.
 
veliko tarnovo monumentiLe antiche case e le strade acciottolate sembrano appollaiate sulle rocche che si affacciano sul sinuoso fiume Yantra, che scorre lento verso nord nel Danubio, a circa 100 km di distanza. Immaginatevi nel centro della città, ad ammirare la vista delle colline boscose e, al di là, in lontananza, le cime innevate dei monti di Stara Planina. Non sorprende che questa sia oggi una tra le destinazioni più visitate dai turisti in Bulgaria. Qui si possono vedere i monumenti e le rovine del castello di Tsarevets; la Chiesa di san Demetrio di Salonicco; la Chiesa dei Quaranta Martiri; la Chiesa dei SS. Pietro e Paolo; svariati edifici nazionali bulgari, esempi di architettura caratteristica (il revival bulgaro); il museo del revival bulgaro e l'Assemblea costituente, ospitati dall’edificio comunale ottomano edificato da Nikola Fichev; il Museo di Archeologia, dove si possono ammirare resti e reperti che testimoniano il passato più antico di questi luoghi. E poi c'è la pittoresca Samovodska Charshia, che fu via del commercio nei secoli e lungo la quale sono state ristrutturate case ed officine dell'epoca. La via Gurko, dal canto suo, in tipico stile revival bulgaro, si confronta con la Casa Sarafkina, anch'essa visitabile. Non ultima, la chiesa di San Costantino ed Elena, da cui si può ammirare il fiume Yantra, il monumento Asens e il ponte Stambolov, lungo la strada verso il monumento Asens.  
 
Il monumento dei Asens, si trova su una splendida terrazza sopra il cordolo del fiume Yantra e offre una magnifica vista della città vecchia con la sua unica architettura urbana. Venne costruito in onore del 800° anniversario dalla proclamazione di Tarnovo a capitale della Bulgaria: è il monumento più importante della città.
 
Mentre si visita Veliko Tarnovo, non si perda l'occasione di assistere allo spettacolo audio-visivo "Suono e Luce". Attraverso la musica ed una spettacolare illuminazione, il programma mira a creare un'immagine indimenticabile ed emozionante della collina e del castello di Tsarevets. Nel complesso, la visita a tutta la regione diventerà indimenticabile, la concentrazione di monumenti culturali e cristiani ortodossi è tra le più vaste: ci sono 18 monasteri nella regione di Veliko Turnovo, otto dei quali si trovano ad un raggio di 10km dalla città. La vita notturna di Veliko Tarnovo non è meno ricca, gli studenti universitari in città sapranno rallegrare le vostre serate!

Voli economici per la Bulgaria seleziona il tuo aeroporto di partenza dall'Italia o dall'estero e scegli tra decine di compagnie, tra cui Ryanair, Easyjet e tante altre e vola con prezzi super convenienti. Risparmia fino al 50%...