Sicurezza in Bulgaria

sicurezza bulgariaLa situazione politico-sociale in Bulgaria in termini di sicurezza è decisamente stabile e calma, e non si registra alcun tipo di allarme terrorismo significativo. Alcune località nord-occidentali del Paese vengono considerate a rischio sismico, ma negli ultimi anni non si sono mai avute scosse tali da provocare danni a cose o persone. Di tanto in tanto si registrano atti di microcriminalità, come scippi e furti, in modo particolare verso i turisti, concentrati in particolar modo nella capitale Sofia e nelle località balneari durante i mesi estivi; la situazione non è comunque diversa da alcune delle nostre città italiane. I consigli sono sempre gli stessi e valgono ovunque: non lasciare nulla di esposto all’interno delle automobili (come documenti, denaro, chiavi, oggetti preziosi) e parcheggiare in luoghi ben visibili e sicuri. Si ricorda inoltre che anche la Bulgaria non è esente dalla presenza di gruppi di criminalità organizzata, per il traffico e lo spaccio di stupefacenti, legati anche con paesi esteri. Si raccomanda quindi un buon grado di prudenza e cautela, specie se si viaggia soli e con mezzi propri. Ad eccezione delle città più importanti e dei centri turistici è difficile trovare qualcuno che parli qualche lingua straniera.
 
Alcune informazioni utili in tema di sicurezza in Bulgaria:
 
Non è ovviamente consigliato fare lunghi viaggi su strade extraurbane la sera o la notte, specie se si è al volante di auto di lusso o con targhe straniere. Il consiglio è quello di non fermarsi nel caso qualcuno vi chieda di farlo, a meno che non si intuisca si tratti della polizia locale, ovviamente. Nel caso veniate fermati dalla Polizia per un controllo, stando calmi, non scendete dall’auto a meno che non sia indispensabile. Porgete solo i documenti necessari al controllo e nel caso vi facciano la multa, fatevi rilasciare una ricevuta annotando il numero della targa della pattuglia che vi ha fermato. Non mostrate assolutamente denaro contante, gioielli o oggetti preziosi.
-Zone a rischio: Non sono presenti zone particolarmente pericolose.
-Zone di cautela: Nella zona di Kozlodui (sul Danubio, tra Russe e Vidin) sorge una centrale nucleare. Anche nelle zone di frontiera con i Paesi confinanti si richiede un po’ più di cautela.
-Zone sicure: se si seguono le avvertenze indicate, tutte le zone sono sicure. Tenete bene a mente le avvertenze indicate sopra sulla criminalità nel Paese.
Carte di credito o travellers cheques: il loro utilizzo e diffusione non è ancora ai livelli degli altri paesi europei, ma è decisamente in crescita. Evitate di usare le carte di credito in negozi che non siano i grandi alberghi, i centri commerciali o i ristoranti più importanti. Nelle principali città  sono a disposizione sportelli Bancomat con circuito internazionale.
Furto di documenti: se vi rubano il passaporto recatevi subito alla prima stazione di Polizia locale per sporgere denuncia. Tenete a mente che le autorità di Polizia non tengono in conto le denunce di smarrimento, ma solo quelle di furto di documenti. In caso vi succeda una di queste due situazioni recatevi nel più breve tempo possibile alla Cancelleria Consolare dell’Ambasciata d'Italia in Bulgaria (quella di Sofia è situata nella Ul. Shipka, 2), dove vi verrà rilasciato un documento di viaggio per consentirvi di ritornare in Italia.

Voli economici per la Bulgaria seleziona il tuo aeroporto di partenza dall'Italia o dall'estero e scegli tra decine di compagnie, tra cui Ryanair, Easyjet e tante altre e vola con prezzi super convenienti. Risparmia fino al 50%...